martedì 23 marzo 2021

Akuro no Oka - DIR EN GREY

Akuro no Oka - DIR EN GREY


Album: GAUZE (1999)
Testo: Kyo - musica: Kaoru
Lyrics

Akuro no Oka
Ano bashou de deattane
ima de wa mou
nani mo dekinai keredo
Kono machi de deattane
ima de wa mou
dare mo aisenai keredo

Kimi wa ima ano oka de
futari de mita
kono sora wo mitsumeteru
Boku wa ima kono sora de
futari de ita
ano oka wo mitsumete

Kareru hana ano koro no you ni
mou ichido dake de ii
kirei ni sakitakute
Kono yoru ni kokoro mo risou mo
yami ni tokekomu
semete konya dake demo

Kimi no soba de

Ano bashou de kimi to deai
subete wa hajimaru
ima de wa nani mo dekinai
Kono machi de kimi to deai
ima de wa dare mo aisenai
Kimi to futari de
mata ano oka e

Kareru hana ano koro no you ni
mou ichido dake de ii
kirei ni sakitakute
Kono yoru ni kokoro mo risou mo
yami ni tokekomu
semete konya dake demo

Tsunaideta yubi ga hodokete
fukaku shizumiyuku boku
saigo ni mita kimi wo
aishiteta kanawanai yume
Akuro no oka de matsu
kimi to nemuritakute
samenai yume

Kako wa nido to modoranai keredo
umare kawari kimi wo sagasu kara
sono toki made boku wo matteite
keredo ima wa ano oka ni wa mou...
Traduzione

Collina dell'Acropoli
Ci incontrammo in quel posto,
ma ormai,
non posso più fare nulla lì.
Ci siamo incontrati in questa città,
ma ormai,
non posso più amare nessuno qui.

Adesso sei su quella collina
a guardare questo cielo che
allora guardavamo insieme.
Adesso sono sotto questo cielo
dov'eravamo insieme,
a guardare quella collina.

Ancora una volta almeno,
vorrei che i fiori appassiti
sbocciassero belli come allora.
Stanotte, il mio cuore ed il mio ideale
si dissolvono nell'oscurità;
almeno per questa notte...

Voglio stare accanto a te.

In quel posto dove t'incontrai,
è lì che tutto ha inizio,
ma adesso non posso fare nulla.
In questa città dove t'incontrai,
non potrò più amare nessuno.
Torniamo insieme
su quella collina.

Ancora una volta almeno,
vorrei che i fiori appassiti
sbocciassero belli come allora.
Stanotte, il mio cuore ed il mio ideale
si dissolvono nell'oscurità;
almeno per questa notte.

Le nostre dita intrecciate si dividono,
ed io sprofondo, ma
l'ultima volta che ti ho visto
ti amavo ancora; un sogno irrealizzato.
Ti aspetto sulla collina dell'Acropoli,
per addormentarmi con te;
un sogno senza risveglio.

Non si può tornare nel passato,
ma io sono rinato per cercarti.
Fino a quel momento, aspettami,
anche se ormai quella collina...

Nessun commento:

Posta un commento