martedì 19 febbraio 2019

Kuchizuke - L'Arc~en~Ciel

Kuchizuke - L'Arc~en~Ciel

Album: SMILE (2004)
Testohyde - musica: ken
Lyrics

Kuchizuke
Kuchizuke wo kawasou
itsuwari wo hazushi

And you're burning with desire,
give in to me
And I feel it, your desire,
show me now

Haidoku no aji ni
miserareta hitomi

And you're burning with desire,
give in to me
And I feel it, your desire,
show me now

Shinjitsu e te wo nobase
mayowazu
yuuwaku no kajitsu e to

Sekai wa tokeau iro...
yume no saki ni michibiite
Kirameku honoo wa ima
sono mune e to dakareteiku

Nee kimi no ai ga hoshii

Kanadeau tamashii no utagoe
kodou ga kyoumei suru

Sekai wa tokeau iro...
yume no saki ni michibiite
Anata ga kokoro wo ima tataiteiru...
maboroshi de ii
Sono mune e to dakareteiku

Mou boku wa nidoto kaeranai
Traduzione

Bacio
Scambiamoci un bacio,
mettendo da parte le pretese.

E stai bruciando di desiderio,
ti arrendi a me.
Ed io lo sento, il tuo desiderio,
mostramelo adesso.

Occhi attratti dal gusto
dell'immortalità.

E stai bruciando di desiderio,
ti arrendi a me.
Ed io lo sento, il tuo desiderio,
mostramelo adesso.

Senza esitazione, tendi la mano
verso la verità,
verso il frutto della tentazione.

Il mondo è un miscuglio di colori...
ci guida dall'altra parte del sogno.
Una fiamma splendente adesso
viene spinta nel tuo petto.

Ehi, desidero il tuo amore.

Le voci delle nostre anime
cantano all'unisono, i battiti risuonano.

Il mondo è un miscuglio di colori...
ci guida dall'altra parte del sogno.
Adesso stai bussando al mio cuore...
che importa se è un'illusione.
Vengo spinto nel tuo petto.

Non posso più tornare indietro.

NOTA: alcuni chiamano questa canzone "Seppun" (che vuol dire sempre "bacio") dato che è così che si leggono i kanji "接吻", ma la band l'ha sempre chiamata "Kuchizuke", che dunque dev'essere il titolo ufficiale.

sabato 16 febbraio 2019

WEDICIИE - D'espairsRay

WEDICIИED'espairsRay

Singolo: LOVE IS DEAD (2010)
Best-Album: antique (2011)
Testo: HIZUMI - musica: TSUKASA
Lyrics

WEDICIИE
VIRUS karamitsuita your eyes
kansen shiteiku
nou wa deep sea
mitasarenai kanjou ga
egakidasu chain
kimi no biyaku ni oboretai

You are my [an:ti] medicine...
konton no riron sa insane...
abarehajimeru neuron
You are my [an:ti] medicine...
kakusei sareta MONSUTAA
risei kamichigiru made
countdown
I feel the burn out!

VIRUS moujuu
no liberty
hoshigaru rasen no idenshi
Namamekashii sennou to
taihai no brain
Kindan no kajitsu ni oboreta

You are my [an:ti] medicine...
KONTOROORU funou sa decay...
kuzureteku ego ideal
You are my [an:ti] medicine...
doukou mau BATAFURAI
bisei tobikai
jisei explode
I feel the burn out!

I'm gonna ride on!
You are my ride on!
I'm gonna ride on!
Get your fight on!

You are my [an:ti] medicine...
konton no riron sa insane...
abarehajimeru neuron
You are my [an:ti] medicine...
kakusei sareta MONSUTAA
risei kamichigiru made
countdown
You are my [an:ti] medicine...
You are my [an:ti] medicine...
I feel the burn out!
Traduzione

MEDICINA
Il virus è colato dai tuoi occhi,
il mio cervello infetto
è un mare profondo.
Insaziabili emozioni
hanno disegnato delle catene.
Voglio annegare nel tuo afrodisiaco.

Sei la mia (anti)medicina...
È la teoria del caos, pazzia...
i neuroni cominciano a lottare.
Sei la mia (anti)medicina...
Il mostro si è svegliato;
fino a che la ragione verrà divorata,
conto alla rovescia!
Sento il bruciore!

Questo virus è la libertà
di un animale selvatico,
geni di una spirale di desiderio.
Un lavaggio del cervello seducente,
il mio cervello che si consuma.
Sono annegato nel frutto proibito.

Sei la mia (anti)medicina...
Impossibile da controllare, decadenza...
l'ideale dell'ego sta crollando.
Sei la mia (anti)medicina...
Una farfalla vola nelle mie pupille,
la tua voce svolazza,
il mio autocontrollo esplode.
Sento il bruciore!

Mi farò un giro!
Tu sei la mia corsa!
Mi farò un giro!
Preparati a combattere!

Sei la mia (anti)medicina...
È la teoria del caos, pazzia...
i neuroni cominciano a lottare.
Sei la mia (anti)medicina...
Il mostro si è svegliato;
fino a che la ragione verrà divorata,
conto alla rovescia!
Sei la mia (anti)medicina...
Sei la mia (anti)medicina...
Sento il bruciore!

martedì 12 febbraio 2019

Cureless - L'Arc~en~Ciel

Cureless - L'Arc~en~Ciel

Album: Heavenly (1995)
Testo: hyde - musica: ken
Lyrics

Cureless
Itami wo oboete yuku
garasu goshi no omoi wa
tada mitsumeru dake
Afureru yasashisa wo
mikanseina boku wa
dakishimerarenakute

Ai shikata wo shiranai
boku wa anata sae mo nakushisou
Muyuubyou no you ni
toki wo kazamu
hari wo sagashitemo
mitsukaranai

Furete shimaeba
togiresouna anata wa setsunakute
Otoshita shizuku
hiroiatsumete mitemo
ai ni wa naranai

Kono yoru tsukamaetemo
onaji you ni ano hito no
namae yobenai
Are kara arifureta
yume ni nemuru yume wo
mitsuzukete iru yo

Ai shikata wo shiranai
boku wa anata sae mo nakushisou
Muyuubyou no you ni
toki wo kazamu
hari wo hayametemo
samayotteru

Shiroi toiki ni furuete iru
anata wo iyasenai
Kareta kono te ga
kizu tsukete shimau kara
itami wa kienai

Furete shimaeba
togiresouna anata wa setsunakute
Otoshita shizuku
hiroiatsumete mitemo
ai ni wa naranai

Shiroi toiki ni furuete iru
anata ga setsunakute
Sotto dakiyoseta anata no
mukougawa ni
ano hi no watashi ga
yurete kieta
Traduzione

Incurabile
Ricordo il dolore
anche solo guardando
i miei sentimenti oltre il vetro.
Quella traboccante gentilezza
è impossibile da abbracciare
per me che sono incompleto.

Non so come si fa ad amare,
e questo mi farà perdere persino te.
Anche se, come un sonnambulo,
cerco le lancette dell'orologio
che scolpiscono il tempo,
non le trovo.

Se ti sfiorassi, sento che
la tua angoscia t'immobilizzerebbe.
Anche se cerco dolorosamente di
raccogliere le gocce cadute,
non si trasformeranno in amore.

Anche se catturassi questa notte,
non potrei chiamare come prima
il nome di quella persona.
Il sogno che traboccò allora,
lo vedo ogni volta che
mi addormento.

Non so come si fa ad amare,
e questo mi farà perdere persino te.
Anche se, come un sonnambulo,
cerco le lancette dell'orologio
che scolpiscono il tempo,
mi smarrisco.

Non sono in grado di curarti
mentre tremi coi tuoi bianchi respiri.
Queste mani appassite
possono solo ferirti, perciò
il tuo dolore non svanirebbe.

Se ti sfiorassi, sento che
la tua angoscia t'immobilizzerebbe.
Anche se cerco dolorosamente di
raccogliere le gocce cadute,
non si trasformeranno in amore.

Sembri così affranta mentre
tremi coi tuoi bianchi respiri.
Oltre la tua figura che ho
delicatamente abbracciato,
la persona che ero quel giorno,
tremolando, è svanita.

venerdì 8 febbraio 2019

WALK - OLDCODEX

WALK - OLDCODEX

Single: WALK (2013)
Album: A Silent, within The Roar (2014)
Testo: YORKE - musica: Kato Hajime
Anime: Kuroko no Basket 2nd Season (Ending #1)
Lyrics

WALK
Wake up fail again
attempt to whisper back
Do you have the same dream every night
Furueta toki e tsunagaru

Sou sa kimi mo subete wo kakete
tatakau basho e tobidashitara
You can believe it
That’s the way it have to be

Win or not
what’s worth the meaning
Nowhere so deep fade away
Miushinatta mono ga
ooi ki ga shita
Blink about the miracle

So tell ask yourself
walk out hit the sound
Ano hi no rizumu ima kizamu
Yes I’m reaching out walk on everlong
tooku ni miteta mirai
tsukanda

Red pulse rushing through
and I can hear you
Afureta noizu wo kakinurasu

Miraizu wa awa no you ni
Attract to the miracle

Keep track of little voice
left and right upside down

Everytime you say again
annoyed of your story
Usure yuku kioku no naka de

Koukai shite mo hajimaranai sa
kangae sugite kyou wo
nogashitara
Let it clear out
That’s the way it should be

To find a word to say to you
Sail in high seas intercept
Kakujitsu wo te ni shita
kono shunkan wo

So tell ask myself
walk now watching at
Hanpana sugata misezu ni naite
Yes you’re reaching out
walk then searching for
kechirasu ima wo
sutezu ni egaite

Blue pulse rushing through
and you can hear me
Mayowazu ashita e to
gia agete

Genkai wo koete yukeba
Splash to the miracle

Bling back the Catalyst
and beat will go on
About time now
I’m ready to face the fate

Better to go or not
and to be or not
subete jibun de kimete yuke
In the lost and found
picking up the sign
Hitsuzen to kanjita
what are the chances
Sou aizu wa ima
kimi no te ni mo

Wake up fail again
attempt to whisper back
I’m loser expecting
to become the 1

So tell ask myself
walk now watching at
Hanpana sugata misezu ni naite
Yes you’re reaching out
walk then searching for
kechirasu ima wo
sutezu ni egaite

So ask yourself
walk hibiku
Ano hi no rizumu ima kizamu
Yes I’m reaching out
walk on everlong
tooku ni miteta mirai tsukanda

Red pulse rushing through
and I can hear you
Afureta noizu wo kakinurasu

Miraizu wa awa no you ni yugande
Hajiketonda
attract to the miracle
Traduzione

CAMMINA
Ti svegli, tenti di ricambiare
quel sussurro, fallendo ancora.
Fai lo stesso sogno ogni notte?
Quel momento che ti ha fatto tremare.

Sì, scommetti tutto ciò che hai
e salta fino al campo di battaglia.
Ci puoi credere,
è proprio come dovrebbe essere.

Che si vinca oppure no,
ciò che conta è il significato.
Svanisco nel profondo del nulla.
Ho la sensazione di aver perso di vista
un sacco di cose.
Sbatti le palpebre per il miracolo.

Allora racconta, interroga te stesso,
cammina fino a colpire il suono.
Il ritmo di quel giorno adesso mi perfora.
Sì, camminando a lungo raggiungerò
ed afferrerò quel lontano futuro
che avevamo visto.

Una rossa pulsazione mi percorre
e così posso sentirti.
Strimpelliamo traboccanti rumori.

La forma del futuro è come una bolla,
mi attrae verso il miracolo.

Tengo traccia di quella piccola voce,
a sinistra e a destra, sopra e sotto.

Ogni volta ti scoccia
ripetere la tua storia,
tra i ricordi che svaniscono.

Non ha senso piangersi addosso,
se ci pensi troppo perderai
l'opportunità.
Facciamo chiarezza,
è proprio come dovrebbe essere.

Per trovare le parole da dirti,
per intercettarle, navigo in alto mare.
In questo momento ho afferrato
la determinazione.

Allora racconto, interrogo me stesso,
cammino, e adesso sto guardando
te che piangi di nascosto.
Sì, camminando, cercando,
raggiungerai il presente
che ci spinge in avanti,
disegnalo senza scartare niente.

Una pulsazione blu ti percorre
e così puoi sentirmi.
Acceleriamo verso il domani
senza perdere la via.

Se supererai i tuoi limiti,
ti tufferai verso il miracolo.

Riaccendi il catalizzatore
ed il ritmo proseguirà.
È arrivato il momento,
sono pronto ad affrontare il destino!

Che sia meglio andare oppure no,
essere o non essere,
devi essere tu stesso a decidere tutto.
Tra il perdersi e ritrovarsi,
raccogli i segnali.
Hai percepito il destino,
quali sono le sue possibilità?
Proprio così, adesso i segnali
sono nelle tue mani.

Ti svegli, tenti di ricambiare
quel sussurro, fallendo ancora.
Sono un perdente che si aspetta
di diventare il numero 1.

Allora racconto, interrogo me stesso,
cammino, e adesso sto guardando
te che piangi di nascosto.
Sì, camminando, cercando,
raggiungerai il presente
che ci spinge in avanti,
disegnalo senza scartare niente.

Allora interroga te stesso,
cammina, risuona.
Il ritmo di quel giorno adesso mi perfora.
Sì, camminando a lungo raggiungerò
ed afferrerò quel lontano futuro
che avevamo visto.

Una rossa pulsazione mi percorre
e così posso sentirti.
Strimpelliamo traboccanti rumori.

La forma del futuro è come una bolla,
la faccio scoppiare,
attratto verso il miracolo.