domenica 18 dicembre 2016

Wonder Palette - TK from Ling tosite sigure

Wonder Palette - TK from Ling tosite sigure

Album: white noise (2016)
Testo&musica: TK
Lyrics

Wonder Palette
Kazoekirenai hodo no kisetsu wo
oikakete oikoshite shimatta
Kono michi no dokoka oku ni
nokoshite oita
ano hi no ashiato
kinmokusei ga odottetanda
osanai uchuu no kagayaki datta
Doko e demo ikeru ki ga shite
himitsu no kuuchuu ni
tobidashitan da

Subete ga shirokute
kasukana iro sae
azayaka ni mieta
chiisana hitomi ga motteita
Wonder Future
Wonder Palette

Boku wa kieta
itsu kara darou
boku ga mieru
itsu made darou

Otona ni natteyuku kisetsu ga
genjitsu wo boku ni mazeawasete
Usumerareta kono kanjusei
ano hi no kimi wa
nozokenai kedo

Kuroku nuritsubusarenai you ni
himitsu no mousou ni
nigedashitanda
Uzumaku sekai
narihibiku memai
utsushidasareru
mirai ni aeru

Subete ga shirokute
kasuka na iro sae
azayaka ni mieta
chiisana sekai wo matteita
Wonder Future
Wonder Palette

Nokosareta wazukana
kagayaki to souzouryoku wo
sekai ga owattemo ubawaretaku
wa nai nda
Wonder Future
Wonder Palette

Subete no iro te ni iretara iro
azayaka na kuro no kodoku
Kazoekirenai hodo no kisetsu wo
oikakete oikoshite shimatta
Traduzione

Tavolozza delle Meraviglie
Ho rincorso innumerevoli stagioni,
finché non le ho superate.
Da qualche parte in fondo
a questa strada, quel giorno
ho lasciato delle impronte.
Quei profumati alberi di olivo
erano la luce di un giovane universo.
Credendo di poter andare ovunque,
mi sono lanciato in volo
in un cielo segreto.

Era tutto così bianco che
persino il colore più sbiadito
mi è apparso vivido, quando
l'ho accolto nei miei piccoli occhi.
Un futuro pieno di meraviglie,
una tavolozza delle meraviglie.

Sono svanito,
chissà quand'è successo...
Chissà per quanto ancora
sarò in grado di vedere...

Crescendo, le stagioni hanno
mescolato la realtà dentro di me.
La mia sensibilità si è indebolita,
ma posso ancora intravederti,
com'eri quel giorno.

Per non finire dipinto completamente
di nero, sono scappato
verso un'illusione selvaggia.
Il mondo vortica,
le vertigini riecheggiano;
riuscirò ad incontrare
il futuro che ho immaginato.

Era tutto così bianco che
persino il colore più sbiadito
mi è apparso vivido, mentre
aspettavo un piccolo mondo.
Un futuro pieno di meraviglie,
una tavolozza delle meraviglie.

La poca luce e la creatività
che mi restano, anche se il mondo
finisse, non voglio che mi vengano
strappate via.
Un futuro pieno di meraviglie,
una tavolozza delle meraviglie.

Se potessi possedere tutti i colori
di questa vivida e nera solitudine...
Ho rincorso innumerevoli stagioni,
finché non le ho superate.

Nessun commento:

Posta un commento