sabato 8 ottobre 2011

Raison d'être - NIGHTMARE

Raison d'êtreNIGHTMARE

Album: Killer Show (2008)
Testo&musica: Sakito

Lyrics

Raison d'être
Ah ikutsumono yoru wo koeta
kootta yume to
kieyuku namida.
Warm me, Warm me, Wrap me.

Ichido subete wo
wasureta hazuna no ni.
Hito wo aisenai
kono mi ga nikui.

Dokomade aruitemo
owari ga mienai
Kako no kioku wo
michizure ni.
Kono mi wa nani iro ni
somariyuku no darou?
Kotae wo sagashiteiru.

Mou modoranai
ketsubetsu no hi
Fukaku nezashita
kizu wa kienai.
Hide it, Hide it,
Hide me.

Ryoute ni mochikirenai
hodo no hoshikuzu
Hitotsu, mata hitotsu
sora ni kaeshite.

Yowakute mijimena
jibun wa ano koro
Nani mo shirazu ni ikiteita
Soredemo itsudemo asu wo
yume mite wa
Yubiori kazoeteita.

Ikiru imi nado
shiranai mama de ii
Itsuka waraeru
hi ga kuru naraba.

Ano hi
anata no kotoba hitotsu de
Tsuyoku nareru
kigashita yo.
"Nani mo kawaranai de
ima no mama de ii"

Imademo kokoro no
dokoka ni anata ga iru kara
Mayowazu ni
aruite ikeru.
Owari ga mienakute mo ii
to omoeta yo
Tabi yuku
etoranje
kotae wa shiranakute ii.
Traduzione

Ragion d’essere
Ah, ho passato tante notti
tra sogni congelati e
lacrime sbiadite.
Riscaldami, riscaldami, avvolgimi.

Anche se solo per un attimo,
avrei dovuto dimenticare tutto.
Questo corpo odioso
non può amare nessuno.

Per quanto io prosegua,
non riesco a vedere la fine;
i ricordi del passato
mi fanno da compagni di viaggio.
Di che colore si macchierà
questo corpo?
Sto cercando una risposta.

Non posso far ritorno al giorno
in cui ci siamo lasciati,
le cicatrici che vengono dal
profondo non svaniranno.
Nascondile, nascondile,
nascondimi.

Le stelle che avevo strappato
con entrambe le mani,
una alla volta,
le rispedirò in cielo.

A quel tempo ero debole
e miserabile,
ho vissuto senza sapere nulla,
tuttavia ho sempre sognato
il domani,
contando i giorni sulle dita.

Mi sta bene non conoscere
il senso della vita,
se poi un giorno
sarò in grado di ridere.

Quel giorno,
con una sola delle tue parole
ho avuto la sensazione
di poter diventare forte.
"Non cambiare,
resta così come sei"

E anche ora, perché sei lì
da qualche parte nel mio cuore,
posso ancora camminare
senza smarrirmi.
Mi hai insegnato che non è
un problema non vedere la fine,
quindi proseguirò come
un estraneo,
anche senza conoscere la risposta.

Nessun commento:

Posta un commento