giovedì 18 settembre 2014

Miseinen - the GazettE

Miseinen - the GazettE

Singolo: Miseinen (2004) - Dainippon Itangeishateki Noumiso Chuzuri Zecchou Zekkei Ongen Shuu (2004)
Testo: Ruki - Musica: The GazettE
Lyrics

Miseinen
Gamushara ni nanika wo sagashiteta.
Tsumazuitemo ii kara maeni
Bakageteru no wa wakatteru
Tada koukaisenu you hashiru no sa.

Shinraidekiru no wa jibun dake de
Nakama nante iranakatta.
Nanimokamo ni mukatteita yaiba
Shishun no hane wa moroku hakanai.

Tsuyokunaritai 
hitori de ikiru tsuyosa wo.
Hontou wa uragirareru no ga 
kowai dake.
Nigete bakari ja nani 
hitotsu kawaranai to
Wakatte iru no ni kawarenu boku ga iru.

Hokorashige ni kazashiteta 
kodoku to iu "puraido" wa
Yakunitatanu risou e to
nigeru tame no hane datta.
Hokorashige ni kazashiteta 
jikoshuchou to iu "riot"
Kono hikari no mukou ni wa 
jiyuu nado nakatta n'da.

Teenage bluely days.

Areteita mainichi ni oboreteta n'da
Kizuitara kodoku seotteta.
Tsurakatta. Hontou wa hitori nante ne
Nozonde nakatta n'da.

Hokorashige ni kazashiteta 
kodoku to iu "puraido" wa
Yakunitatanu risou e to
nigeru tame no hane datta.
Hokorashige ni kazashiteta 
jikoshuchou to iu "riot"
Kono hikari no mukou ni wa 
jiyuu nado nakatta n'da.

Tsuyogatte bakari ja hontou no 
kao wasurechau kara
Tama ni chikara wo nuite 
dareka ni tayoru koto mo daiji desu.
Kizutsuite, kizutsuite, kizutsuite, 
nakitai toki wa
Oozora ni mukatte 
oogoe de sakende mite...

"I don't want to forget to myself.
I want to be as I am."

Konna yowai boku no tame ni 
senaka oshite kureta
Chichi ya haha ya nakama no hagemasu 
koe ga boku ni hikari kuremashita.

Hokorashige ni kazashiteta
kodoku to shishunkizu wa
Yakunitatanu risou e to 
nigeru tame no hane datta.
Aoku hareta ano sora ni jiyuu ga 
aru to suru nara
Kono hokoritakaki hane ga 
chigiretemo kamawanai.
Boku wa hashiridashiteta 
gamushara ni sora wo megakete.
Hane wo hiroge tobitatta 
rakka ten wa "jiyuu" na no dato.
Subarashiki kazoku wo mochi 
subarashiki nakama wo motte.
Saikou no hibi datta 
umare kawattara mata aou...
Traduzione

Minorenne
Stavo disperatamente cercando qualcosa.
Va bene inciampare, si va avanti,
può sembrare stupido,
ma vado avanti senza rimpianti.

Posso fidarmi solo di me stesso,
non ho bisogno di amici.
Ho mostrato le mie zanne a tutto e tutti,
la pubertà è delicata e fugace.

Voglio essere forte,
voglio la forza per vivere da solo.
La verità è che ho solo paura
di essere tradito.
Sapevo che continuando a scappare
non sarebbe cambiato nulla,
ma non riuscivo a cambiare.

Mi vantavo di quella solitudine
chiamata "orgoglio",
ed è stato come avere un paio d'ali
per scappare dai miei sogni insensati.
Mi vantavo della mia autoaffermazione
chiamata "rivolta",
ma non c'era libertà
oltre quella luce.

Giorni blu dell'adolescenza.

Stavo annegando in ogni duro giorno
prima di capire il peso della solitudine.
Era difficile. La verità è che sono solo,
senza aver chiesto di esserlo.

Mi vantavo di quella solitudine
chiamata "orgoglio",
ed è stato come avere un paio d'ali
per scappare dai miei sogni insensati.
Mi vantavo della mia autoaffermazione
chiamata "rivolta",
ma non c'era libertà
oltre quella luce.

Fingerti forte ti fa solo dimenticare
il tuo vero volto,
ogni tanto è importante andarci piano
e fare affidamento sugli altri.
Fa male, fa male, fa male,
quando vorrai piangere
affronta il cielo immenso
e grida con tutta la tua voce...

"Non voglio dimenticare me stesso.
Voglio essere come sono."

Anche se sono così debole,
sono stato incoraggiato,
le voci di mia madre, di mio padre,
dei miei amici, mi hanno dato luce.

Mi vantavo della solitudine
e del dolore della mia adolescenza,
ed è stato come avere un paio d'ali
per scappare dai miei sogni insensati.
Se in quel cielo blu senza nuvole
ci fosse la libertà
non m'importerebbe se queste ali
di cui vado orgoglioso si strappassero.
Ho cominciato freneticamente
a correre puntando al cielo.
Ho spiegato le ali e ho preso il volo,
cadendo in un posto chiamato "libertà".
Ho una famiglia meravigliosa,
amici meravigliosi.
Se i giorni migliori della mia vita
stanno rinascendo, incontriamoci ancora...

CONSIDERAZIONI: per me Miseinen è uno dei testi più belli di questa band. Dedicato all'adolescenza, alla confusione e alla solitudine che si può provare in quel periodo difficile della vita. Ascoltare questa canzone e leggerne il testo è ogni volta una grande emozione.

Nessun commento:

Posta un commento